Contenuto principale

Area tematica: risparmio energetico, risorse rinnovabili e non, surriscaldamento ambientale

Progetto: “L’Energia giocata”

Destinatari:

Alunni della IV e V della scuola primaria

Alunni della scuola secondaria inferiore

Obiettivi specifici

  • Sensibilizzaregli alunni sul problema energetico
  • Fornire loro le basi affinché con piccole azioni, perché possano anche loro contribuire a ridurre i consumi e gli sprechi di energia.

 

Tempi e modi del progetto

Il progetto sarà realizzato nel corso dell’anno scolastico nel normale orario didattico. Si articolerà in quattro incontri di due ore ciascuno, preceduti dall’elaborazione di un calendario delle attività con i docenti.

Attività previste

  • 1° incontro: La storia dell’energia, le fonti, primi esperimenti
    Dopo una fase iniziale di verifica delle conoscenze degli alunni sul tema energetico, gli stessi saranno guidati in un percorso sulla storia dell’energia e delle sue fonti.
    Soprattutto ci si soffermerà sull’analisi delle varie fonti di energia (rinnovabili e non rinnovabili) e sul loro diverso impatto ambientale.
    Attraverso poi misurazioni ed esperimenti gli alunni potranno anche verificare il funzionamento di un piccolo pannello fotovoltaico.
  • 2° incontro L’energia elettrica
    Dopo aver parlato dell’energia in generale, si approfondirà il tema dell’energia elettrica. Sarà spiegato cos’è, come viene prodotta, a cosa serve, come si misura, quali sono i pericoli ad essa legati.
    Si parlerà poi anche dell’energia “portatile” cioè delle pile e del loro impatto ambientale.
    Infine sarà proposto ai ragazzi un gioco “elettrizzante” (assolutamente innocuo).
  • 3° incontro Approfondimento sul tema dell’energia elettrica Attraverso l’avvincente storia della radio di Bambarà (un ragazzino africano che frugando fra i rifiuti riesce ad assemblare alcuni strani oggetti che gli consentono di produrre energia per far funzionare la sua radio), gli alunni guidati dall’animatore potranno riprodurne l’assemblaggio e sperimentare come sia possibile produrre energia elettrica con un piccolo generatore.
    Questo consentirà loro di approfondire le conoscenze sull’energia elettrica in modo divertente e creativo.
  • 4° incontro Analisi dei consumi di vari apparecchi elettrici
    Questa fase sarà dedicata all’analisi dei consumi di differenti apparecchi elettrici, individuando quelli più energivori.
    Dopo aver spiegato ad esempio perchè un asciugacapelli consuma energia quanto 23 lampadine da 60 Watt, gli alunni saranno invitati poi a fare delle loro considerazioni sui consumi di vari elettrodomestici.
    Si procederà infine anche a verificare i consumi di energia elettrica della propria aula al fine di consentire agli alunni di elaborare un decalogo sul risparmio energetico.

Periodo di intervento del progetto e scansione temporale

Il progetto sarà realizzato nel corso dell’anno scolastico, nel normale orario didattico. Si articolerà in quattro incontri di due ore ciascuno, preceduti dall’elaborazione di un calendario delle attività con i docenti.

Luogo di realizzazione del progetto

Aula scolastica

Materiale richiesto alla scuola (classe)

Normale materiale di cancelleria di cui gli alunni sono già dotati

Materiale usato dall’associazione

Tutti i materiali necessari per gli esperimenti e le misurazioni

Metodologia che si intende adottare

Sarà quella interattiva tesa ad ottimizzare il coinvolgimento degli alunni.

Referente del progetto:

Rosina Rondelli

Info e contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

348 2249044

Scarica il progetto (formato pdf)