Area tematica: Acqua e cibo

Progetto “Gli effetti della pesca globale: il caso Capo Verde”

Destinatari

Alunni delle classi IV e V della scuola primaria
Alunni della scuola secondaria di primo grado.

Obiettivi specifici

  • Far conoscere alcuni concetti chiave per la comprensione del concetto di sicurezza alimentare globale;
  • Chiarire il significato di pesca globale e i suoi effetti su un gran numero di popolazioni nel mondo per introdurre al concetto di pesca sostenibile;
  • Far riflettere gli alunni sul fatto che negli ultimi decenni, la pesca intensiva e la difficoltà nel tenere sotto controllo le attività di pesca illegali hanno favorito l’impoverimento dei mari costituendo una minaccia per l’ecosistema marino e per le economie e le popolazioni locali;
  • Far conoscere gli effetti disastrosi della pesca globale nel caso della popolazione di Capo Verde

Tempi e modi del progetto

Il progetto sarà realizzato nel corso dell’anno scolastico nel normale orario didattico. Si articolerà in quattro incontri di due ore ciascuno, preceduti dall’elaborazione di un calendario delle attività con i docenti.

Attività previste

  • 1° incontro: “Il mare è una grande riserva di cibo… esauribile” (2 ore)
    Far riflettere gli alunni sulla presenza del pesce come cibo sulle loro tavole e introdurre il concetto di sicurezza alimentare globale.
  • 2° incontro: “Effetti della pesca globale” (2 ore)
    In questo incontro verranno illustrati gli effetti disastrosi che la pesca intensiva e le attività di pesca illegali recano danni che costituiscono una seria minaccia per l’ecosistema marino e potrebbero portare gli oceani a diventare deserti liquidi.
  • 3° incontro: “Gli effetti della pesca globale sulla vita dei capoverdiani – parte prima”
    Incontro dedicato a far conoscere, per mezzo della proiezione video del film documentario “Sandgrains”, la progressiva situazione di depauperamento del mare di Capo Verde a causa delle concessioni fatte alle grandi compagnie di pesca e delle diffuse pratiche di pesca illegale.
  • 4° incontro: “Gli effetti della pesca globale sulla vita dei capoverdiani – parte seconda”
    L’ultimo incontro è dedicato a ripercorrere gli elementi fondamentali offerti dal documentario con l’analisi delle risposte date dagli studenti al questionario distribuito al momento della proiezione e approfondendo gli aspetti che li hanno maggiormente interessati.

Luogo di realizzazione del progetto

Aula scolastica per gli incontri n. 1, 2, 4. Aula proiezione su schermo o LIM per l’incontro n. 3

Materiale richiesto alla scuola (classe)

Normale materiale di cancelleria di cui gli alunni sono già dotati, disponibilità di un sistema di proiezione da PC.

Materiale fornito dall’associazione Triciclo

Tutti i materiali necessari per gli approfondimenti e il materiale audio/video.

Metodologia che si intende adottare

Metodologia didattica interattiva basata sulla reciprocità di azione tra docente e discente in modo da favorire l’apprendimento per ricerca e scoperta nella condivisione dei percorsi, degli obiettivi e dei contenuti.

Richiesta economica

È richiesto un contributo forfettario per classe di € 250,00. In alternativa, l’attività può essere svolta gratuitamente se la scuola ritiene di poter sollecitare gli alunni, per il tramite delle famiglie, a organizzare una raccolta fondi per le nostre iniziative di sostegno a microprogetti nelle isole di Capo Verde.

Referente dell’Associazione

Giorgio Tartara

Info e contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
345 6344023

Scarica il progetto (formato pdf)