Contenuto principale

Area tematica: Acqua

Progetto: “Fiume amico”

Destinatari

Alunni delle classi IV e V della scuola primaria - Alunni della scuola secondaria di primo grado.

Collegamento con la mostra didattica sulle acque della provincia di Torino
Il progetto “Fiume amico”, pur avendo autonoma possibilità di svolgimento, è strettamente collegato alla mostra “Acque chiare - l’acqua, la vita, l’uomo in provincia di Torino” (vedi progetto specifico sulla mostra). Nel caso in cui la scuola ospiti la mostra o la stessa sia esposta e visitabile in prossimità della scuola (ad es. locali del comune), sarà possibile effettuare una visita guidata con la classe destinataria del progetto.

Obiettivi specifici

  • far conoscere l’importanza ambientale delle acque attraverso un approccio adeguato all’età degli alunni;
  • stimolare gli alunni a riconoscere i luoghi comuni che spesso sono basati su false convinzioni e non aiutano a comprendere la realtà dei problemi;
  • favorire una migliore conoscenza delle acque della Città metropolitana di Torino, con particolare attenzione alle acque localizzate nella zona di appartenenza della scuola;
  • far comprendere i danni arrecati alla società da pratiche illecite quali l’abbandono dei rifiuti;
  • far conoscere i principali strumenti di gestione e le diverse possibilità di una corretta fruizione delle acque del territorio.

Tempi e modi del progetto

Il progetto sarà realizzato nel corso dell’anno scolastico durante il normale orario didattico. Si articolerà in quattro incontri di due ore ciascuno, preceduti dall’elaborazione di un calendario delle attività stabilito insieme ai docenti di classe.

Attività previste

  • 1° incontro: “L’importanza ambientale delle acque” (2 ore)
    Durante questo incontro si parlerà innanzitutto dell’importanza strategica dell’acqua non solo per lo sviluppo ma per la sopravvivenza stessa delle organizzazioni sociali. Gli alunni saranno poi invitati per mezzo della tecnica del brainstorming a individuare ciò che sanno relativamente alle acque dei fiumi e laghi e sui loro aspetti problematici.
  • 2° incontro: “Come deve essere un corso d’acqua per garantire le sue importanti funzioni per l’ambiente e l’uomo” (2 ore)
    Durante l’incontro verrà fatta chiarezza sui luoghi comuni errati relativi alle caratteristiche dei corsi d’acqua. Gli alunni verranno invitati a riflettere sui danni arrecati all’ambiente, alla società e a volte alla vita delle persone, dalle azioni sbagliate dell’uomo.
  • 3° incontro: “Le caratteristiche delle acque della Città metropolitana di Torino e i principali strumenti per la loro gestione” (2 ore)
    In questo incontro verranno fornite informazioni di base, strutturate secondo l’età degli alunni, sulle caratteristiche delle acque della Città metropolitana di Torino con particolare riferimento alla zona di appartenenza e sui principali strumenti di gestione delle acque stesse.
  • 4° incontro: “Fruizione delle acque e la loro valorizzazione turistica e ricreativa”(2 ore)
    Incontro dedicato a far riflettere sulle molteplici possibilità di fruizione delle acque. Verranno fornite informazioni sulle più comuni modalità di fruizione e gli alunni saranno invitati a riflettere su come vorrebbero poter utilizzare le zone d’acqua del loro territorio ed eventualmente abbozzare un progetto in tal senso.
  • Visita guidata alla mostra “Acque chiare - l’acqua, la vita, l’uomo in provincia di Torino”
    La visita della durata di un’ora e mezza circa potrà essere effettuata nel caso in cui la mostra sia ospitata dalla scuola stessa o in locali facilmente raggiungibili dalla classe. Per le classi coinvolte nel progetto la visita guidata sarà gratuita.

Luogo di realizzazione del progetto

Aula scolastica

Materiale richiesto alla scuola (classe)

Normale materiale di cancelleria di cui gli alunni sono già dotati, disponibilità di un sistema di proiezione da DVD o da PC.

Materiale fornito dall’associazione Triciclo

Tutti i materiali necessari per gli approfondimenti, il materiale illustrativo della mostra qualora si effettui la visita guidata, nonché il materiale video.

Metodologia che si intende adottare

Metodologia didattica interattiva basata sulla reciprocità di azione tra docente e discente in modo da favorire l’apprendimento per ricerca e scoperta nella condivisione dei percorsi, degli obiettivi e dei contenuti.

Richiesta economica

È richiesto un contributo forfettario per classe di € 250,00

Referente dell’Associazione

Rosina Rondelli

Info e contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
348 2249044

Scarica il progetto (formato pdf)