Contenuto principale

Caratteri fisici

L'arcipelago di Capo Verde si trova nell'Oceano Atlantico, a circa 500 Km al largo della costa occidentale dell'Africa (Senegal), tra il Tropico del Cancro e l'Equatore. le Isole del Capo Verde comprendono dieci isole (di cui nove abitate) e una manciata di isolotti. Sono suddivise in due gruppi: le Ilhas do Barlavento ("isole sopravvento") a nord e le Ilhas do Sotavento ("isole sottovento") a sud. I termini Barlavento e Sotavento sono di origine marinaresca, infatti servono a precisare la posizione che devono tenere le vele nell'andatura "di bolina" (controvento). Il riferimento è agli Alisei, venti che spirano costantemente da nord-est.mappa capo verde

Le Ilhas do Barlavento sono divise in due gruppi con caratteristiche diverse. Le isole nella parte occidentale (Santo Antao, Sao Vicente, Sao Nicolau e Santa Luzia) sono vulcaniche e fertili; quelle orientali (Boa Vista e Sal) sono desertiche.

Alle isole principali si aggiungono un certo numero di isolotti minori, fra cui Ilhéu Branco, Ilhéu Raso, Ilhéu de Sal-Rei, Ilhéu do Baluarte (o Ilhéu do Roque), Ilhéu dos Pássaros e Ilhéu Rabo de Junco.

Le Ilhas do Sotavento sono il gruppo di isole che costituiscono la parte meridionale dell'arcipelago di Capo Verde. Le isole principali del gruppo sono Brava, Fogo, Santiago e Maio. Le isole minori Ilhéu Grande, Ilhéu de Cima, Ilhéu do Rei, Ilhéu Sapado e Ilhéu Luís Carneiro sono situate a nord di Brava. L'ultima isola del gruppo è Ilhéu de Santa Maria.

L'unica isola disabitata (oltre gli isolotti) è Santa Luzia. Tre isole, Sal, Boa Vista e Maio, sono pianeggianti e prive di qualsiasi altura e mancano di fonti naturali di acqua potabile. Sulle isole Santiago, Fogo, Santo Anto e Sao Nicolau si incontrano rilievi con cime da 1.280 m, sino al punto più alto dell'arcipelago, il vulcano Fogo, situato sull'isola omonima (2829 m).

La posizione geografica ha fatto di queste isole un autentico crocevia per le rotte navali, il commercio, le culture. La superficie complessiva dell'arcipelago è di 4033 kmq.

Una curiosità: Charles Darwin ha descritto la geologia, il clima, la fauna e la flora delle isole nel primo capitolo del suo libro Viaggio di un naturalista intorno al mondo.

 

Clima

Il clima a Capo Verde è di tipo tropicale secco, con una temperatura media che oscilla tutto l'anno intorno ai 26 °C e una escursione termica che di solito non supera i 10 °C. La temperatura dell'acqua in mare oscilla fra i 21° e i 26 °C.

Nelle isole montuose come Santiago, Santo Antao, Sao Nicolau e Fogo il periodo delle piogge è brevissimo (in genere da settembre ad ottobre); Boa Vista, Sal e Maio, hanno un clima ancora più più secco a causa dei venti caldi provenienti dal Sahara.

L'arcipelago di Capo Verde è da sempre soggetto ciclicamente ad anni di siccità a causa dei venti sahariani; conseguentemente la scarsità dell'acqua è sempre stato un gravissimo problema. Il breve periodo delle piogge sarebbe però sufficiente per lo sviluppo di una natura da clima semiarido se non fosse soggetto periodicamente a una forte contrazione quando non addirittura alla sua scomparsa totale in alcuni anni.

Recentemente, anche se non su tutto il territorio, con l'adozione di moderni sistemi di irrigazione efficienti nel ricupero idrico attraverso tecniche di condensazione, dissalazione, riciclo, è stato possibile migliorare la situazione. Tuttavia la necessità di provvedere alle necessità di una numerosa popolazione, nei periodi di siccità, rende difficoltoso conservare un sufficiente approvvigionamento.

Faunageco

A Capo Verde non ci sono animali feroci o serpenti, la fauna di terra più interessante sono gli uccelli e i gechi di cui è presente una grande varietà. Molto ricca invece la fauna marina.

Rettili

Si trova una grande varietà di gechi che sono assolutamente innocui, tra questi il mite geco gigante di Capo Verde (Tarentola gigas).

Uccelli

L'isolamento di questo arcipelago, ha comportato che si sia sviluppata una quarantina di specie endemiche, una gran parte delle quali è costituita dagli uccelli (molti vivono prevalentemente sugli isolotti disabitati). Tra questi: il rondone di Capo Verde (Apus alexandri), l'airone di Capo Verde (Ardea purpurea bournei), il Passer iagoensis. il guincho (pandion haliaetus), la tchota de cana (acrocephalus brevipennis), l'allodola di Razo (alauda Razae), il rabil (fregata magneficens), il gon gon (pterodroma feae), la passarinha (halcyon leucocephala).
Per vedere filmati e foto di uccelli in Capo Verde visita la sezione dedicata sul sito IBC (Internet Bird Collection).

Altri animali di terra

Unico ragno tossico, ma non velenoso né mortale, è il rarissimo nephila senegalensis.
A Santiago, soprattutto nell'interno ma non solo, vive una piccola scimmia, il macaco di mato (cercopithecus aethiops).

Pesci

La fauna marina, favorita dalle correnti favorevoli e dall'assenza di piattaforma continentale, è molto abbondante. Si trovano sia specie tropicali che mediterranee: tonni, barracuda, dorados, pesci serra, murene, dentici, garopas, chicharros, sgombri, bonitos, marlin blu, squali, delfini, orche, megattere, ecc. Numerosi anche i crostacei: aragoste, granchi, cicale marine e i molluschi: conchiglie, polipi, totani.
Le tartarughe marine, di diverse varietà, vengono a depositare le loro uova sulle tranquille spiagge capoverdiane (soprattutto Boavista e Maio). Gli esemplari più abbondanti appartengono alla varietà caretta-caretta.